Cos'è il DCC?

DCC, acronimo di Digital Command Control, è un sistema che permette di comandare in modo indipendente i treni modello; i segnali provenienti dalla centrale digitale "viaggiano" attraverso le rotaie e arrivano alle locomotive. Queste ultime sono equipaggiate con un decoder, che permette loro di decifrare i segnali provenienti dalla centrale ed eseguirli.
Il segnale digitale viene inviato dalla centrale ad una particolare locomotiva. Tutte le locomotive che in quel momento si trovano sulle rotaie percepiscono tale segnale, ma soltanto quella a cui il segnale è indirizzato eseguirà il comando impartito.
Facciamo un esempio: tramite la centrale seleziono la locomotiva numero 45 e, tramite la classica manopola di regolazione della velocità marcia, impartisco il comando "avanti"; il segnale che corre sulle rotaie verrà captato da tutte le loco presenti sul tracciato, ma solo la numero 45 si muoverà.

- Quali sono i vantaggi?
Il grosso vantaggio sta nella semplificazione dei cablaggi: per poter comandare più di una locomotiva, non è più necessario isolare le rotaie e connettere i binari a degli interruttori che forniscono o meno corrente, perchè i decoder presenti sulle locomotive riconoscono i comandi e li eseguono.
La tensione sui binari di un tracciato alimentato in DCC è sempre presente e costante. Quando il decoder di una locomotiva riceve un comando, si occuperà di fornire corrente al motore oppure di accendere le luci, di far uscire del fumo dal generatore, di emettere dei suoni (tromba, fischio, motore), di alzare o abbassare il pantografo, ecc...
Tutto questo avviene singolarmente per ogni locomotiva, indipendentemente da quante sono presenti sul tracciato e da dove si trovano.
Inoltre il decoder installato sulla locomotiva, può essere programmato tramite la centrale digitale, per modificare alcune caratteristiche nel comportamento del rotabile; ad esempio è possibile impostare la velocità massima, cosicchè anche dando "tutto gas", la locomotiva non superi mai una determinata velocità.
È anche possibile impostare inerzia in accelerazione o decelerazione, oppure regolare l'intensità delle luci (funzione utile se si hanno vecchie locomotive con lampadine a 12V anzichè a 15V).
Ricordiamo che tutte queste impostazioni da inserire nelle codiddette CV (Configuration Variables = Variabili di Configurazione), non sono obbligatorie poichè i decoder hanno delle impostazioni di fabbrica che ne consentono l'utilizzo immediato appena installati sulla locomotiva.

- Cosa è necessario per usare il DCC?
Serve innanzitutto una centrale digitale, almeno una locomotiva nella quale sia stato installato un decoder, e un tracciato alimentato dalla centrale digitale con due soli fili!

- Cosa altro può fare il DCC?
Se tutto quello che avete letto non vi sembra abbastanza, sappiate che il DCC può fare molto altro. Innanzitutto è possibile dotare di decoder anche deviatoi e segnali.
ATTENZIONE: i decoder per questi accessori sono molto più economici di quelli per locomotive e solitamente un decoder per accessori comanda più di un segnale/deviatoio alla volta.
Questo permette di comandare tali accessori tramite la centrale digitale, richiamandoli con un semplice numero. Oppure è possibile impostare degli itinerari, per cui premendo un solo pulsante si ottiene una serie di variazioni sul tracciato: più deviatoi si allineano in un determinato modo e tutti i segnali ad essi correlati si dispongono conseguentemente. Tutto questo senza la necessità di cablaggi aggiuntivi: la corrente e il segnale digitale vengono prelevati direttamente dal binario!

- Non mi basta: cosa altro c'è?
Volendo, è possibile collegare la centrale digitale ad un computer tramite apposite interfacce. Sono disponibili software che permettono di riprodurre sul monitor il proprio plastico comprensivo di deviatoi e segnali e, con il semplice click del mouse, controllarne e modificarne le impostazioni.
Grazie ad altri accessori da disporre lungo il plastico è anche possibile controllare il plastico in modalità automatica, anche se questo sistema è sicuramente più costoso e complicato del buon vecchio blocco automatico tradizionale. ATTENZIONE: l'uso del computer con il DCC è assolutamente opzionale!

Dai un voto a questa pagina:

Rating: 3.2/5 (125 votes cast)

(Unobtrusive) AJAX Star Rating Bar Homepage


Ricerca personalizzata
DCCWorld

Informazioni

Home
Iniziare con il DCC
FAQ
Eventi
News

Recensioni

Centrali Digitali
Decoder
Accessori Digitali
Software
Impianti Digitali

Guide

Digitalizziamo le Loco
Database Rotabili
Programmazione CV
Progetti Digitali
Intellibox Bus - Loconet
Il mio sistema digitale
Cablaggi

Documenti Utili

Informazioni Tecniche
Glossario Digitale
Manuali Prodotti
Video

Risorse

Contatti
Forum
Chat
Links
Lo Staff di DCCWorld
RSS