Roco Multimaus

di Andrea Bianchi, Franco Paoli (21 gennaio 2007)
L'evoluzione del LokMausII: Il Multimaus.
Trasformatore e Booster/Centralina sono gli stessi del LokmausII mentre il suo punto di forza è il display molto più ricco di informazioni e la programmazione in corsa (POM).
 
Caratteristiche principali:
  • Standard DCC NMRA;
  • Supporto per 9999 indirizzi per le loco e 1024 per gli accessori ;
  • Controllo delle loco con 3 diverse modalità di velocità 14, 28, 128;
  • Controllo di 20 funzioni ausiliare più luci per ogni decoder locomotiva;
  • Controllo di 9 instradamenti per scambi;
  • BUS XpressNet pienamente compatibile con LokMausII e altre periferiche Lenz;
  • 2,5 A di potenza;
  • Protezione dai corti circuiti e sovraccarichi;
  • Programmazione diretta e a registri delle CV e "on the main" sull ultima locomotiva usata;
  • Possibilità di programmare tutte CV (variabili di configurazione decoder);
  • Impossibile leggere il contenuto di una qualsiasi CV a meno di non collegarlo ad una centrale LENZ;
  • Ampio display LCD alfanumerico e dotato di simboli;
  • LCD retroilluminato;
  • Software aggiornabile tramite bus XpressNet.
 
Il MultiMaus

Il multimaus

MultiMaus "spento" a Novegro 2006
 

Il multimaus collegato insieme al LokMausII

Altra foto del Multimaus
 
Descrizione generale.
Un nuovo prodotto Roco per colmare alcune lacune e aggiungere nuove funzionalità al vecchio LokMausII.
Oggetto maneggevole con funzionamento semplice intuitivo per chi ha già avuto esperienza con il LokMausII, informazioni sul display grandi e chiare con retroilluminazione in verde.
Tutti i tasti hanno almeno due funzioni, una premendolo semplicemente, l'altra in combinazione con il tasto Maiuscolo o Menu. Notevole la possibilità di usare fino a 20 funzioni, soprattutto per chi ha i decoder sonori.
Il Multimaus ha due possibilità di accesso alle locomotive la modalità archivio e decoder. Nella modalità archivio troviamo una banca dati dove si possono memorizzare fino a 64 locomotive con un nome di 5 caratteri (questo nome rimane solo nel multimaus e non nel decoder ovviamente). Nella modalità decoder invece viene visualizzato il solo indirizzo del suo decoder (CV1). Il passaggio tra le due modalità avviene premendo contemporaneamente il tasto Maiusc ed il tasto Locomotiva/Scambi.
Lo stop ha due possibilità, da solo ferma tutto, in combinazione con Maiusc (freccia verso l'alto) ferma solo la loco selezionata in quel momento.
La programmazione delle CV è più immediata in quanto non richiede una complicata combinazione di tasti, anche qui come per il lokmaus 2 sul display non viene letto il valore delle CV ma solo un valore predefinito...praticamente inutile.
Il menù è molto semplice e dettagliatamente descritto nel manuale, a prova di principiante ed è diviso in 3 sezioni: Locomotiva, Programmare e Regolazione.
Per accedere ai menù bisogna premere per circa 5 secondi il tasto MENU (la durata è programmabile nel menù Regolazione). Nella sezione Locomotiva si può inserire, modificare il nome (codici alfanumerici) cancellare, cercare, inviare o ricevere (solo se si trasmette l'archivio da un altro Multimaus) locomotive. Infine nella sezione Programmare si modificano le CV e si sceglie il tipo di programmazione (CV o POM). Durante la guida di una loco il display ci permette di vusualizarne lo stato, ovvero direzione e stato delle funzioni.
Nella sezione Regolazione si possono modificare tutte le impostazioni di fabbrica e quelle memorizzate, tipo: livelli di marcia, modalità STOP, illuminazione del display, lingua, sicurezza bambini e infine viene fornita la versione del software installato.

Sul sito Roco è presente un interessante programma che permette di poter conosce il multimaus attraverso un curioso software in lingua tedesca.
Prezzo in Italia del solo palmare intorno ai 120, in Germania intorno ai €90 su eBay.de intorno agli €80.

Foglio descrittivo originale in lingua tedesca.
Breve manuale in lingua italiana a cura di DCCWorld.
 
Pro
Ottimo prezzo, semplicità di utilizzo, manuale e menu in Italiano.
 
Contro
Persiste l'impossibilità di leggere le CV. Zero centrale sul palmare molto scomodo per la guida dei treni.
A Novegro 2006 nello stand Roco era presente un esemplare "spento" accompagnato da un chiaro volantino in lingua tedesca.


Dai un voto a questa pagina:

Rating: 2.3/5 (69 votes cast)

(Unobtrusive) AJAX Star Rating Bar Homepage


Ricerca personalizzata
DCCWorld

Informazioni

Home
Iniziare con il DCC
FAQ
Eventi
News

Recensioni

Centrali Digitali
Decoder
Accessori Digitali
Software
Impianti Digitali

Guide

Digitalizziamo le Loco
Database Rotabili
Programmazione CV
Progetti Digitali
Intellibox Bus - Loconet
Il mio sistema digitale
Cablaggi

Documenti Utili

Informazioni Tecniche
Glossario Digitale
Manuali Prodotti
Video

Risorse

Contatti
Forum
Chat
Links
Lo Staff di DCCWorld
RSS