Bachmann E-Z Command Dynamis Basic

Di Angelo Parodi (14 settembre 2008)
La nuova centrale digitale di fascia bassa della casa inglese.
 
Caratteristiche principali:
  • Standard DCC NMRA;
  • Fino a 9999 indirizzi DCC per locomotive supportati;
  • Fino a 100 indirizzi DCC per accessori;
  • Controllo acccessori;
  • 14, 28 o 128 step di velocit√† supportati;
  • Funzioni accessorie da F0 sino a F21;
  • Display di tipo LCD;
  • Programmazione completa delle Variabili Configurazione;
  • Protezione dai corto circuiti;
  • Corrente massima erogabile 2.5A;
  • Sino a 40 multitraioni supportate per un massimo di 5 loco ognuna;
  • Comando palmare di tipo Wireless/Infrarosso.
 
Bachmann E-Z Command Dynamis
Bachmann E-Z Command Dynamis palmare,ricevitore e trasformatore.
 

Comando palmare.
 
 
Documentazione
Manuale (Lingua Inglese)
 
Descrizione generale

Costruita da Esu per Bachmann (il marchio della casa tedesca appare all'accensione nella schermata d'avvio) e destinata ai piccoli impianti (corrente max disponibile 2,5 A) questa centrale si distingue per avere la parte di comando senza fili che comunica alla parte di potenza tramite una connessione a infrarossi. Nel kit di base si trova anche l'alimentatore elettronico, i cavi di alimentazione per il collegamento all'impianto e il manuale di istruzioni in inglese. Nei kit importati in Italia da Essemme è presente la traduzione in italiano. Il ricevitore dei comandi a infrarossi è integrato nell'unità di potenza che va quindi collocato in un punto dove possa ricevere i comandi dal trasmettitore, ma dato l'ampio raggio di ricezione non è indispensabile puntare esattamente in questa direzione; la portata è superiore ai 10 metri.
L'assenza del cavo di connessione tra i moduli di comando e potenza si traduce in un'ottima maneggevolezza accentuata dall'ergonomia dei comandi.
Questi si basano su un joystick sulla destra con cui si regola la velocità, muovendo il joystick avanti/indietro, mentre azionandolo a destra/sinistra si naviga nel menu. Sotto al joystick si trova il pulsante dell'inversione di marcia e ancora più sotto il pulsante di arresto d'emergenza, che può essere settato dall'utente su "arresto generale" o della sola macchina che si ha sotto controllo; anche in questo caso comunque una pressione prolungata del tasto provoca l'interruzione della corrente a tutto l'impianto.
Sulla sinistra c'è un tastierino alfanumerico per l'azionamento delle funzioni F1 - F10 che con un tasto di prefisso comandano F11 - F20. Con questi tasti si immette la descrizione delle locomotive (fino a un max di 16 caratteri) per l'inserimento nel data base, che una capacità massima di 40 macchine.
Alcuni tasti in basso al centro servono per la navigazione nei menu e per l'azionamento dei deviatoi.
Possono essere introdotti indirizzi per locomotive DCC fino a 9999, con step di velocità 14, 28 e 128 e fino a 100 accessori. Non c'è ingresso per la retroazione né per la connessione a pc. Ma evidentemente questo apparecchio è destinato all'uso su piccoli impianti a funzionamento manuale.
L'aggiunta del ProBox permmete di poter aggiungere altri comandi palmari di tipo wireless ed inoltre mette a disposzione il bus di comunicazione EcosLink. Tale bus nel futuro permetterà di collefare altri dispositivi aggiuntivi.

Sono possibili invece trazioni multiple fino a un massimo di 5 locomotive, senza dovere ricorrere all'artificio della CV19. Utilissima la possibilità di optare per ogni tasto funzione (e singolarmente per ogni locomotiva presente nel database) tra il comando permanente (ad es. per le luci) o temporaneo, comodissimo per azionare funzioni di breve durata, come ganci e fischi, che rimangono quindi attivi per il solo tempo che rimane premuto il tasto, liberando inoltre l'operatore dal fastidio di dovere, prima di un nuovo azionamento, premere nuovamente il tasto per azzerare la funzione.
Non è presente l'uscita per il binario di programmazione separato, pertanto non è possibile la lettura dei parametri impostati nelle CV, ma nel programma della Bachmann è prevista a breve l'uscita di un apparecchio (Dynamis ProBox) da integrare al kit di base che oltre a consentire questa funzione permetterà l'uso contemporaneo fino a 4 telecomandi.
In futuro uscirà il booster da 5A, adatto quindi anche per l'uso con le grosse macchine scala G della stessa Bachmann o LGB.

 
Dynamis nell'uso
Il regolatore (leggerissimo e dotato di ampio display retroilluminato) è dotato di una pratica tracolla che consente di averlo sempre vicino e di impugnarlo rapidamente con una o due mani per passare all'immediato uso.
Agendo col solo pollice della mano destra sul joystick si sceglie la locomotiva dal menu e immediatamente si passa a guidarla. Molto apprezzabile la possibilità di regolare a piacimento la sensibilità di questo comando: lo scrivente ha optato per un'impostazione che consente con piccoli movimenti di avere cambiamenti di velocità minimi, utili in caso di manovra, e accelerazioni più decise quando occorrono variazioni di velocità più marcate.
Utilissima la possibilità di scelta rapida dei deviatoi di uso più frequente, assegnando a ciascuno un numero da 1 a 10. Due icone sul display indicano la posizione dello scambio appena richiamato e sovrastano i due pulsanti a lui destinati..
Ugualmente apprezzabile il tasto per l'inversione di marcia, che consente di cambiare direzione alla locomotiva che si sta controllando senza azzerare la velocità. La macchina esegue la frenata e riparte da sola in direzione opposta raggiungendo la stessa velocità che aveva prima di ricevere il comando di inversione: in questo lasso di tempo in cui l'operatore (e la centrale) non sono impegnati al controllo della locomotiva si può agire sugli scambi per preparare l'itinerario che la macchina andrà a fare dopo avere invertito la marcia. La cosa risulta praticissima e molto divertente.
Utili ancora le numerose possibilità di personalizzare la centrale alle proprie esigenze operative; qui sono state solo accennate le più salienti.

Prezzo ufficiale (non scontato) in Italia del kit di base: 165 euro. In Gran Bretagna 119,95 sterline.

Per altre domande sulla centrale Dynamis rimandiamo al nostro FORUM.

 
Pro
Questo piccolo sistema digitale porta alcune interessanti innovazioni e si colloca in una fascia di prezzo medio-bassa. Non è certo destinata al controllo di grandi impianti ma per quanti amano operare completamente in manuale su piccoli plastici o diorami operativi è sicuramente una valida alternativa ai vari sistemi a telecomando palmare, con tutti i vantaggi del sistema wireless. Consigliatissimo aggiungere il ProBox per aumentarne le funzionalità.
 
Contro
La dimensioni ridotta dei caratteri del display rendono lo stesso poco leggibile in alcune condizioni.


Dai un voto a questa pagina:

Rating: 2.3/5 (61 votes cast)

(Unobtrusive) AJAX Star Rating Bar Homepage


Ricerca personalizzata
DCCWorld

Informazioni

Home
Iniziare con il DCC
FAQ
Eventi
News

Recensioni

Centrali Digitali
Decoder
Accessori Digitali
Software
Impianti Digitali

Guide

Digitalizziamo le Loco
Database Rotabili
Programmazione CV
Progetti Digitali
Intellibox Bus - Loconet
Il mio sistema digitale
Cablaggi

Documenti Utili

Informazioni Tecniche
Glossario Digitale
Manuali Prodotti
Video

Risorse

Contatti
Forum
Chat
Links
Lo Staff di DCCWorld
RSS