Un gancio digitale fatto in casa

di Renato Conca (12 aprile 2003)
Prendendo spunto da tante idee trovate nel web, in particolare su DCCWorld.com (che ringrazio per la costruttiva collaborazione) ho realizzato il prototipo di un gancio elettrico che sfrutta come attuatore la bobina di un relè. L'idea originaria non è mia, io ho solo fatto un mix che mi piace proporre.
Lascio giudicare a voi l'utilità di tanto lavoro o se convenga acquistarli belli e pronti.
 
Materiale occorrente:
  • Decoder per funzioni presente su DCCWorld.com
  • Relè a con bobina a 12 V.
  • Diodo 1N4148
  • Carro a sponde alte carico di carbone a 2 assi Lima
  • Filo in dacron per la pesca
  • Lamelle di ottone da utilizzare come prese di corrente (noi ne recuperreremo 2 gia fatte)
  • 2 bulloni da 2 mm lunghi 15 mm (meglio se in ottone)
  • 2 dadi da 2 mm (meglio se in ottone)
  • 2 rondelle 2 mm (meglio se in ottone)
  • Colla bicomponente o cianoagrilica
 
Realizziamo lo stampato
Sulla base dello schema del decoder per funzionim, ho realizzato il circuito stampato con il metodo della fotoincisione, prevedendo la saldatura dei componenti in superficie; questo sistema mi ha permesso di posare il circuito sul fondo del vagone in modo stabile senza dover tener conto dei "bozzi" delle saldature.
Lo stampato è stato realizzato in modo da poter alloggiare comodamente dentro il carro (i componenti verranno saldati superficialmente sul lato rame).
Scegliendo una diversa disposizione dei componenti è possibile compattare ulteriormente il tutto.
 
Smontiamo il carro
Si disassembla il vecchio carro LIMA. Il carico di carbone , a lavoro finito, permetterà di mascherare il tutto.
Da notare che nel disegnare il circuito stampato, ho fatto coincidere i fori delle prese di corrente con i perni di fusione del carro; questo ha facilitato notevolmente il posizionamento dei pattini.
 
Installiamo le prese di corrente.
Da un veccho carro Fleischmann si recuperano 2 pattini; poi si fora il carro lungo i perni di fusione; in fine si posizionano con 2 bulloni.
 
Montiamo il circuito stampato.
Si assembla il tutto stringendo (non troppo) a pacco le parti del carro ed il circuito .
Inserendo la rondella sotto i dadi di fissaggio si garantisce un migliore contatto sulle piazzole del circuito stampato.
 
Inseriamo il relè.
Dal relè si utilizza solo la parte bobina e relativo piattello che funge da leva di attuazione (tutto il resto va rimosso); in un angolo del piattello si pratica un piccolo foro da 0.3 m/m che servira per ancorare il filo di sgancio.
Visto che i ganci tradizionali hanno bisogno di un movimento di circa 3m/m per garantire lo sgancio, mentre la bobina del relè garantisce senza ritocchi 2,5 m/m., con delle piccole pinzette, si può "gentilmente" piegare il piattello fino a raggiungere l'apertura desiderata. I test effettuati senza modifica hanno fallito lo sgancio solo in alcuni casi particolari, es: in curva.
 
Leghiamo l'ochiello.
Si lega all'occhiello del gancio il filo. Quindi si praticata un foro sul pianale del carro che permetterà il passaggio del filo fino alla bobina.
Nel praticare il foro di passaggi è bene realizzarlo il piuù possibile vicino al fulcro del gancio per evitare sganciamenti indesiderati durante la marcia sul plastico.
A questo punto coloriamo il filo con un pennarello indelebile, esso diventa praticamente invisibile.
 
Leghiamo l'ancora.
A questo punto si collega l'uscita del decoder con il relè. Per evitare che si fonda il transistor del decoder è necessario saldare in parallelo al relè il diodo 1N4148 con la tacca nera (negativo) collegato al lato opposto del transistor. Ora si cerca la posizione migliore per la bobina all'interno del carro e la si incolla con della colla bicomponente o cianoacrilica.
 
Considerazioni finali.
Il prototipo necessita di una qualche ottimizzazione. Ovvero bisogna tagliare il dente di plastica del gancio del carro. Facendo cosi si elimina il rischio del mancato sgaciamento nel caso in cui l'occhiello del gancio del carro finisca sopra l'altro occhiello.
Il costo della realizzazione si aggira intorno ai 10 Euro ed ho impiegato circa 15 ore per realizzare il tutto. Spero che le foto possano essere di aiuto per capire la realizzazione e se avete consigli per migliorare il risultato, non esitate a contattarmi tramite il Forum di DCCWorld.
Buon divertimento!!!


Dai un voto a questa pagina:

Rating: 2.7/5 (58 votes cast)

(Unobtrusive) AJAX Star Rating Bar Homepage


Ricerca personalizzata
DCCWorld

Informazioni

Home
Iniziare con il DCC
FAQ
Eventi
News

Recensioni

Centrali Digitali
Decoder
Accessori Digitali
Software
Impianti Digitali

Guide

Digitalizziamo le Loco
Database Rotabili
Programmazione CV
Progetti Digitali
Intellibox Bus - Loconet
Il mio sistema digitale
Cablaggi

Documenti Utili

Informazioni Tecniche
Glossario Digitale
Manuali Prodotti
Video

Risorse

Contatti
Forum
Chat
Links
Lo Staff di DCCWorld
RSS