Lanterne di coda e illuminazione interna su GranConfort Roco.

di Luca Rubini (30 Novembre 2016)
Diamo "luce" ad una carrozza Gran Confort Roco
 
Attrezzi necessari:
  • Tester o Amperometro con corrente di fondo scala pari ad un Ampere;
  • Saldatore per uso Elettronico da 20 - 40 W o meglio saldatore a temperatura regolabile;
  • Stagno;
  • Cutter;
  • Nastro isolante;
  • Un decoder funzioni(Noi useremo l'Almrose 3-10200-G3LC);
  • Lamelle prendi corrente (prese su ebay: Lamelle universelle contact √©clairage LED pour voiture voyageur HO);
  • Strisce a led 12V Luce calda (aquistata su ebay: bianco caldo 3000k Tipo e Luminosit√† Led: 3528 bassa 300);
  • Manuale del decoder;
  • Pinze varie.
 
Per questa digitalizzazione useremo il kit Almrose che comprende il decoder funzioni e le lanterne di coda.
Visto che la carrozza non dispone di prese di corrente utilizzeremo quelle aquistate da un venditore francese su ebay.
La striscia di led aquistata su ebay.
Iniziamo aprendo il modello; si smontano gli intercomunicanti e si fa scivolare il tetto su un lato e questo si apre.
Quindi predisponiamo le prese di corrente sue due carrelli. Ogni carello capterà una rotaia e quindi su ognuno avremo un filo che dovremo saldare. Nella foto il rosso e il nero.
IVerificare il verso del carrello/assi affinché vengano captate le due rotaie e non due volte la stessa.
Creiamo due fori per il passaggio dei fili proveniente dal carrelli che porteranno l'alimentazione al decoder e alle luci.
I fori vengono praticati, come in foto, in corrispondenza dei bagni.
Quindi si passano i fili negli appositi fori e rimontiamo i carrelli. Proviamo gli stessi per verificare lo scorrimento. A questo punto stendiamo i fili sopra il telaio e rimontano le riproduzioni degli interni.
Colleghiamo i fili al decoder Almarose rispettando le connessioni segnate dal manuale, i fili più lunghi corrispondono al positivo; effettuiamo un veloce test accendendo le lanterne stesse.
Il decoder prevede il cambio dell'indirizzo e la possibilità di impostare le luci sia fisse che lampeggianti e e di cambiarne la sequenza di lampeggio per ogni lanterna a piacimento. E' anche possibile abbassare la luminosità.
Se l'esito del test è positivo fermiamo il decoder con del biadesivo in uno dei bagni.
Ora passiamo al posizionamento delle lanterne. Queste sono state incollate con del cianoacrilico messo sulla punta di uno stuzzicadenti.
I fili delle stesse passano tra cassa e telaio seguendo in verticale la cassa e fissati dalla parte interna della cassa lato intercomunicanti con del nastro adesivo.
In questa digitalizzazione è stato previsto l'utilizzo di un power pack per mantenere la luce più stabile possibile. Questo è costituito da un ponte raddrizzatore da 1A un condensatore elettrolitico da 680uF 25V e da una resistenza da 4700 ohm.
Il mio cablaggio prevede l'alimentazione della striscia di led direttamente dai binari, tramite il power pack, senza passare dal decoder. Di conseguenza avremo le luci sempre accese.
Prima di incollare la striscia di led sul tetto della carrozza saldiamo sopra i fili che finiranno al power pack. La striscia è dotata di lato adesivo
Dettaglio del power pack.
Vista posteriore delle lanterne incollate sulla cassa.
Dettaglio degli interni illuminati.
Lavoro finito e pronta a correre sui binari.


Dai un voto a questa pagina:

Rating: 3.0/5 (32 votes cast)

(Unobtrusive) AJAX Star Rating Bar Homepage


Ricerca personalizzata
DCCWorld

Informazioni

Home
Iniziare con il DCC
FAQ
Eventi
News

Recensioni

Centrali Digitali
Decoder
Accessori Digitali
Software
Impianti Digitali

Guide

Digitalizziamo le Loco
Database Rotabili
Programmazione CV
Progetti Digitali
Intellibox Bus - Loconet
Il mio sistema digitale
Cablaggi

Documenti Utili

Informazioni Tecniche
Glossario Digitale
Manuali Prodotti
Video

Risorse

Contatti
Forum
Chat
Links
Lo Staff di DCCWorld
RSS