Installazione del LokSound V3.5 ESU sulla Gr.623 di Os.Kar.

di Alberto Rampini (8 Giugno 2015)
 
Premessa
Le locomotive Os.Kar vengono fornite predisposte per l’utilizzo di Decoder (eventualmente sonoro), con interfaccia MTC 21.
In questa digitalizzazione, avendo a disposizione alcuni Decoder ESU Loksound V3.5 dotati di presa NEM652, ho voluto risparmiarmi il costo di acquisto (ancora notevole) di un V4.0 MTC 21, e utilizzare un "vecchio2 3.5. Se programmato in modo opportuno (CV e suoni) anche il V3.5 fa ancora la sua bella figura. A questo scopo rimando alla fine dell’articolo per approfondimenti circa programmazione e suoni del Loksound.
 
Attrezzi necessari:
  • Attrezzatura standard (cacciaviti da orologiaio, pinzette, tronchesino, nastro adesivo e biadesivo, ecc.ecc.)
  • Saldatore a punta fine, meglio se regolabile in temperatura, e stagno di qualità (40% piombo max.)
  • Tester
  • Programmatore Decoder sonori Esu Loksound (ESU Elektronic 53451 Lok-programmer)
  • PC con software Esu ‘Loksound programmer v2.7.x’ installato. Il programmatore e il relativo sw. sono indispensabili per il trasferimento del file con suoni Italiani da me realizzato e reso disponibile per il download (si veda alla fine dell’articolo), Nel caso di installazione di semplice decoder LokPilot, ovviamente il programmatore non è necessario, e le CV di uso comune possono essere programmate con una qualsiasi centrale DCC.
 
PASSO 1
Apertura del tender
Anzitutto scollegare il tender dalla locomotiva, estraendo con cautela il microconnettore 6 poli bianco dalla sua sede. I fili crimpati all’interno del microconnettore sono piuttosto delicati : uno sforzo eccessivo significa immediatamente il distacco di uno o più fili (parlo per esperienza personale). Riparare il danno è possibile, ma decisamente laborioso!
Una volta separato il tender, in totale occorre svitare 3 viti. Inferiormente ce ne sono due nella parte anteriore, una per lato, e una centrale posteriore, nascosta dal timone di accoppiamento (che deve essere lievemente spostato per permettere allentamento e rimozione della vite).
 
PASSO 2
Come visibile nella foto, il circuito stampato è predisposto con connettore MTC 21.
Lo spazio disponibile in altezza è pero’ piuttosto limitato dalla collocazione del circuito stampato, rialzato su 4 colonnine. La scelta è stata fatta per permettere l’allocazione dell’altoparlante immediatamente nel vano inferiore, ma comporta la necessità di utilizzare un Decoder veramente sottile (come previsto nei modelli MTC 21). Volendo installare un modello ESU V3.5, sono quindi costretto a rimuovere il circuito stampato originale.
 
PASSO 3
Rimozione del circuito stampato.
Occorre svitare le 4 viti di fissaggio alle colonnine, e dissaldare i 6 fili del microconnettore di collegamento con la locomotiva. Tenere traccia della posizione progressiva dei fili rispetto ai piedini del microconnettore. Dissaldare inoltre i fili rosso e nero (alimentazione) dalle lamelle sinistra e destra lungo la base del telaio. Qui a lato, foto e disegno con numerazione piedini aiutano allo scopo.
 
PASSO 4
Inserimento altoparlante nell’apposito alloggiamento.
La piccola cassa di risonanza prevista da Os.Kar è delle esatte dimensioni richieste dall’altoparlante fornito di serie con il Loksound V3.5.
Le dimensioni sono piuttosto modeste, e questo limita le prestazioni acustiche del tutto: volendo, si puo’ sicuramente passare ad altoparlanti di taglia maggiore, ma a questo punto si deve rinunciare alla cassa di risonanza originale e al comodo metodo di fissaggio.
Liberare la cassa svitando le due viti di fissaggio e inserire l’altoparlante avendo cura di far fuoriuscire i cavetti attraverso la feritoia prevista nella cassa stessa.
 
PASSO 5
Cablaggio Loksound V3.5
In questa installazione sono necessari solo i collegamenti per l’alimentazione, il motore e le luci anteriori. Nessuna funzione aggiuntiva è prevista, quindi i fili da utilizzare sono :

RRossoRotaia Destra
M+GrigioMotore
L+BluPolarità + luci anteriori (Anodo Led)
L-BiancoPolarità + luci anteriori (Catodo Led)
M-ArancioMotore
LNeroRotaia Sinistra
 
I cablaggi sono stati eseguiti utilizzando una porzione di basetta millefori, saldando su una fila i terminali dei sei conduttori del microconnettore e sull’altra i fili in uscita dal Loksound.
 
I fili Rosso e Nero in uscita dal Loksound sono stati saldati sulle due lamelle, sinistra e destra, del telaio Tender, e dalle lamellle una nuova coppia di fili Rosso e Nero è stata portata alla basetta millefori ai piedini (R) ed (L). Cosi’ facendo Locomotiva e Tender condividono le alimentazioni da rotaia Destra e Sinistra.
Poichè le Lanterne sono con led, è importante ricordarsi di cablare in serie al circuito luci (fili Blu / Bianco) una resistenza (1 Kohm o simile). In questa installazione ho saldato separatamente due resistenze da 470 Ohm una in serie al piedino L+ e una in serie al piedino L-.
 
Infine, il decoder puo’ essere fissato in posizione con un quadratino di biadesivo, tra decoder stesso e cassa di risonanza.
 
PASSO 6
Configurazione delle principali CV:
Comportamento dinamico locomotiva
CVdescrizionevalore
3Tempo accelerazione(circa 23 s) 26
4Tempo decelerazione(circa 10 s) 12
2Velocità start(minima velocità possibile) 2
6Velocità intermedia24
5Velocità massima41
 
Qualità del controllo di velocità (regolarità di marcia, stabilità alle velocità minime)
CVdescrizionevalore
49Bit.0 = Ablitazione regolazione motore con retroazioneBit.0=1
53Tensione di riferimento per l’anello di retroazione50
54Coefficiente K (proporzionale) anello di retroazione32
55Coefficiente I (integrale) anello di retroazione10
56Effetto percentuale della retroazione100
 
La corretta regolazione dei parametri sopra indicati permette un controllo di velocità davvero notevole, merito anche della buona meccanica realizzata da Os.Kar. La velocità minima è addirittura inferiore al ‘passo d’uomo’, ed è fluida e costante. Difficile trovare decoder di altri Produttori capaci di tali performance.
 
Sincronizzazione dei colpi di scappamento
CVdescrizionevalore
57Distanza tra i colpi di scappamento alla vel.step 1(4.8s) 75
58K regolazione distanza alle velocità superiori37
249Minima distanza tra i singoli colpi di scappamento [ms]30
 
Guardando molte delle riprese video presentate su YouTube, ci si rende conto come molto spesso i suoni dello scappamento siano totalmente scorrelati dalla velocità di rotazione delle ruote motrici. A mio avviso questo fatto nuoce molto al realismo del funzionamento, e in certi casi crea effetti sonori fastidiosi o irreali.
Val la pena di ricordare che, ad ogni giro ruota motrice, le locomotive a vapore generano un diverso numero di colpi di scappamento in funzione del numero totale cilindri: le macchine a 2 o 4 cilindri generano sempre 4 colpi (1 colpo ogni 90°; per le macchine a 4 cilindri ci sono due colpi sovrapposti ogni 90°, che risultano come uno singolo); le macchine a 3 cilindri generano invece 6 colpi (1 colpo ogni 60°).
La Gr.623 è una macchina a 2 cilindri, quindi dobbiamo sentire 4 colpi per ogni giro di ruota motrice.
Il valore indicato delle CV57 e 58 garantisce con ottima approssimazione tale effetto, dalla velocità minima (passo d’uomo) fino al punto in cui è percepibile una distinta successione dei colpi di scappamento. Per velocità superiori è opportuno limitare il crescere della frequenza dei colpi, per evitare il fastidioso ‘effetto mitragliatricè. A questo scopo viene utilizzata la CV 249.
Nella programmazione del Loksound, per le velocità bassissime (step velocità 1..3) ho voluto prevedere un movimento senza suoni di scappamento: è la tipica situazione in cui la locomotiva si muove al minimo, con apertura regolatore quasi nulla e conseguente assenza di rumore nello scarico cilindri.
Nel caso venga richiesta una partenza con velocità superiori allo step 3, il Loksound riproduce da subito i suoni dello scappamento, con ampiezza sonora adeguamente espansa nel caso di accelerazioni ancora più decise. Anche in questo caso rimando alla fine dell’articolo per approfondimenti circa programmazione e suoni del Loksound.
 
Extra:
Programmazione Loksound V3.5 ESU (CV e suoni Italiani per Gr.623, con descrizione delle funzioni). Sito Autore Archivio DCCWorld
 
PASSO 7
Buon divertimento!.


Dai un voto a questa pagina:

Rating: 2.8/5 (59 votes cast)

(Unobtrusive) AJAX Star Rating Bar Homepage


Ricerca personalizzata
DCCWorld

Informazioni

Home
Iniziare con il DCC
FAQ
Eventi
News

Recensioni

Centrali Digitali
Decoder
Accessori Digitali
Software
Impianti Digitali

Guide

Digitalizziamo le Loco
Database Rotabili
Programmazione CV
Progetti Digitali
Intellibox Bus - Loconet
Il mio sistema digitale
Cablaggi

Documenti Utili

Informazioni Tecniche
Glossario Digitale
Manuali Prodotti
Video

Risorse

Contatti
Forum
Chat
Links
Lo Staff di DCCWorld
RSS