Digitalizziamo le Ale 880 di ACME

di Luca Regoli. (Novembre 2010)
 
Attrezzi necessari:
  • Un Decoder per scala H0. Noi useremo uno decoder NCE D14 ;
  • Manuale Decoder;
  • Cacciaviti da orologiaio;
  • Saldatore 
  • Stagno
  • Fili elettrici vari 
  • Un multimetro o tester per verificare la conitnuità elettrica
 
PREMESSA

La digitalizzazione riguarda la coppia di Ale 880 di ACME articolo 70017. Queste brevi istruzioni possono essere utili a chi, come me, ritiene che si possa avere qualche effetto in più rispetto alla configurazione di fabbrica. Il modello infatti è predisposto per l'interfaccia a 21 pin, e tramite uno zoccoletto adattatore, per l'interfaccia a 8 pin. Un collegamento passante, permette il comando con un unico decoder delle luci dell'unità folle, nonchè l'allungamento del passo elettrico della coppia di Ale con la connessione dei fili rosso e nero tra le macchine.

I modelli hanno l'illuminazione interna indipendente dal decoder. In pratica la macchina resta sempre accesa non appena la si posa sui binari. L'unità folle genera anche un discreto ronzio che alla lunga infastidisce durante il gioco. Da qui la decisione di modificare l'impianto elettrico dotando ogni macchina di un suo decoder eliminando così la connessione elettrica passante tra i soffietti dell'intercomunicante.

Le modifiche riguardano la possibilità di accendere e spegnere la luce interna alla cabina di pilotaggio (F1) e con tasto funzione a parte (F2), l'ambiente viaggiatori.

Non avendo in casa un decoder a 21 pin ho proceduto ad effettuare le modifiche sul circuito stampato ed all'installazione di un decoder  NCE D14 SR, estremamente piccolo di dimensioni, ma con ottime prestazioni sulla capacità di erogazione di corrente ai motori. 

Le modifiche potranno essere utili anche a chi desideri utilizzare un decoder a 21 pin.

 
PASSO 1 : MODIFICHE AL CIRCUITO STAMPATO
Leggiamo attentamente le istruzioni ed apriamo l'unità motore.
Per prima cosa possiamo eliminare i collegmenti tra pantografi e circuito stampato. dopodiche procederemo a sollevare i circuito stampato separandolo dai divisori interni dell'unità. Giriamo il c.s. e osserviamo  i 4 diodi del raddrizzatore a ponte che gestisce l'illuminazione. Dobbiamo per prima cosa tagliare le piste che alimentano il ponte (vedi le due frecce sovrapposte in figura). Con un tester in posizione ohm verifichiamo di aver interrotto correttamente le piste.
Tagliamo anche la pista contraddistinta dal circoletto tondo in modo da renderla indipendente dal circuito dei fanali. Il filo viola comanderà l'illuminazione interna della cabina di pilotaggio e andrà collegato al filo funzioni aux 2 del decoder (F2) oppure al pin 14 dello zoccolo a 21 poli.
 
PASSO 2: CONNESSIONE LUCI FRONTALI
Ora dobbiamo modificare i punti di connessione dei led dei fanali anteriori. Per mia sicurezza ho preferito sostituire i fili di rame nudo smaltato con normali fili prelevati da scarti di precedenti digitalizzazioni. Il filo giallo e blu dovranno essere saldati in posizione originale, mentre il filo bianco dovrà essere saldato a monte dell'interruzione fatta precedentemente per il filo viola (vedi la foto allegata).
 
PASSO 3: COLLEGAMENTO DEL FILO COMUNE E DEL FILO VERDE
Il filo comune dovrà essere collegato al common del circuito stampato per garantire il ritorno del circuito di illuminazione interna (vedi figura). Bisogna ora collegare il filo verde di comando F1. Se si opta per il decoder a 21 poli dovremo collegare al pin 15 un filo verde che verrà saldato su una piazzola vicina in corrispondenza di un diodo led (su una pista dal lato a punta del simbolo triangolare del diodo). Se si opta per un decoder senza spinetta, sarà sufficiente collegare il filo verde del decoder direttamente al più vicino diodo led (sempre al contatto dal lato della punta del triangolo)
 
PASSO 4: CONNESSIONE MOTORE 
Nel caso in cui non si monti un decoder a 21 pin dovremo collegare i fili arancio e grigio al decoder. In figura viene mostrata anche la piazzola su cui saldare il filo verde.
Nel caso in cui non si scelga di sostituire i fili di rame smaltati occorre fare molta attenzione a non sfregarli tra di loro, pena cortocircuiti e relativi decoder ... in fumo.
Possiamo ora tagliare i fili di collegamento tra le due unità.....
 
Lavro finito
Ora la macchina è pronta, nella prossima puntata elaboreremo l'unità folle....


Dai un voto a questa pagina:

Rating: 2.5/5 (49 votes cast)

(Unobtrusive) AJAX Star Rating Bar Homepage


Ricerca personalizzata
DCCWorld

Informazioni

Home
Iniziare con il DCC
FAQ
Eventi
News

Recensioni

Centrali Digitali
Decoder
Accessori Digitali
Software
Impianti Digitali

Guide

Digitalizziamo le Loco
Database Rotabili
Programmazione CV
Progetti Digitali
Intellibox Bus - Loconet
Il mio sistema digitale
Cablaggi

Documenti Utili

Informazioni Tecniche
Glossario Digitale
Manuali Prodotti
Video

Risorse

Contatti
Forum
Chat
Links
Lo Staff di DCCWorld
RSS