Digitalizziamo la 245 Rivarossi.

(8 gennaio 2003)
Ecco le istruzioni su come montare un decoder su una locomotiva in scala H0 dalla pessima meccanica (trasmissione a cinghia) su cui non è presente nessun tipo di predisposizione per il digitale. Vedremo come l'introduzione del decoder ne migliorerà la marcia permettendo un minimo davvero notevole per tale macchina
 
Attrezzi necessari:
  • Tester o Amperometro con corrente di fondo scala pari a qualche Ampere;
  • Saldatore per uso Elettronico da 20 - 40 W o meglio saldatore a temperatura regolabile;
  • Stagno;
  • Cutter;
  • Nastro isolante;
  • Un decoder (Noi useremo una Zimo MX64);
  • Manuale del decoder;
  • Pinze varie.
 
PASSO 1
Prima di installare il decoder è necessario individuare lo spazio dove potrà essere alloggiato, quindi dobbiamo smontare la loco e vedere la situazione.
Prima di smontare la cassa smontiamo tutti i mancorrenti ed altri particolari delicati.
La loco si apre facilmente basta tirare verso l'alto la cassa.
 
PASSO 2
A prima vista non sembrerebbe esserci abbastanza spazio per il decoder. Ma se rimuoviamo la parte in plastica che ricopre la zavorra guadagneremo abbastanza spazio in modo da installare il decoder dentro la cabina in modo da non essere tanto visibile dall'esterno.
 
PASSO 3
Prima di mettere la macchina sul binario dobbiamo cablare il seguente circuito.
Una volta poggiata la locomotiva la terremo ferma con una mano (bloccando le ruote) e con l'altra daremo massima tensione (se ci facciamo aiutare da un amico o fidanzata è ancora meglio).  Dobbiamo alimentare per pochi secondi  (in modo da non danneggiare il motore), durante questo tempo dobbiamo prendere la misura di corrente dal display dello strumento di misura. Dopo aver constatato che la corrente assorbita a ruote bloccate e minore al valore di corrente massima supportata dal decoder possiamo andare avanti.
 
PASSO 4
Visto che sarà necessario dissaldare tutto per maggiore comodità svitiamo il circuito stampato dalla loco e liberiamo il motore . Il motore si sgancia facilmente tramite 2 ganci di plastica presenti ai suoi estremi. Inoltre dovremo rimuovere la piastrina ferma assi, lo si sgancia facilmente tirandola verso il basso dalle estremità.
A questo punto possiamo iniziare a dissaldare praticamente tutto fili e diodi, le lampade possiamo scegliere se lasciarle o toglierle momentaneamente (dovranno essere rimesse a posto in seguito) per comodità. Fate attenzione alle lampadine, hanno i terminali cosi delicati che alla prima manovra brusca si spezzano e le rendono inutilizzabili.
 
PASSO 5
Abbiamo notato che una lamella delle prese di corrente tocca direttamente con il telaio metallico della macchina, questo vuol dire che su di essa c'è un polo dei binari. La vite che tiene ferma la basetta oltre ad avere il compito di fissare la stessa alla zavorra permette anche di collegare elettricamente basetta e telaio.
Per i collegamenti elettrici seguiremo le istruzioni presenti sul manuale del decoder Zimo MX64 nel capitolo 3.
 
PASSO 6
La loco non è predisposta per il digitale sarà necessario eseguire un taglio sulla basetta per isolare elettricamente il telaio dal comune delle lampadine.
 
PASSO 7
A questo punto possiamo fissare con del biadesivo il decoder sulla zavorra.
 
Adesso si passa alla parte più delicata, dobbiamo incominciare a saldare i fili. Inizieremo con i fili per le lampadine ovvero il bianco ed il giallo che salderò sulla basetta nei fori lasciati liberi dai rispettivi diodi. Salderemo il filo blu al comune delle lampadine superficialmente sulla basetta. Infine sulla basetta salderemo sempre in superfice il filo nero (alimentazione del decoder) vicino al foro dove si infila la vite (una volta saldato il filo nero sarà elettricamente isolato dal filo blu dal taglio che abbiamo precedentemente praticato sulla basetta. Ovviamente prima di saldare è bene accorciare i fili in base ai nostri bisogni.
 
Prima di procedere con le saldature con del nastro isolante avvolgo quasi completamente la superfice della basetta lato rame (in modo che il rame e le saldature non vadano in corto con il telaio metallico) e lascio "libera" solo una piccola zona intorno al foro della vite in modo che ci sia continuità elettrica (tramite vite) fra il filo nero & basetta e il telaio metallico.
 
Ora per comoditè possiamo fissare con l'apposita vite la basetta sulla loco.
 
Per finire salderemo i fili ai capi del motore grigio e arancio, un po' di nastro isolante ci eviterà spiacevoli cortocircuiti.
 
Ci rimangono ancora 3 fili, il marrone ed il verde al momento non li utilizzeremo (li teniamo in serbo per l'installazione di un eventuale gancio digitale), quindi li avvolgiamo e li attacchiamo con del nastro isolante sul decoder (prima isoliamo per sicurezza i capi dei cavetti con del nastro isolante).
Ora possiamo infilare il filo rosso in un foro del telaio e rimontare il motore nell'apposito alloggiamento.
 
Non ci rimane che saldare il filo rosso (ultima presa di corrente). Lasceremo il filo più lungo del dovuto in modo che in caso di futuri smotaggi il filo non rimanga teso e rischi di staccarsi (a loco montata il filo verrà avvolto fra gli spazi della zavorra) .
Il cattivo isolamento della "lamella" di rame dove abbiamo saldato il filo rosso può essere fonte di cortocircuiti che producono poi un andamento a singhiozzo della loco. Per evitare questo problema la si può verniciare (attenzione a non verniciare il punto in cui le lamelle toccano con le ruote).
 
PASSO 8
A questo punto non rimane che provare la loco. Dopo un ulteriore controllo del circuito e delle saldature ho messo la loco sul binario di programmazione e con la mia centralina ho constatato che la CV 1 veniva letta in modo corretto. Quindi si procede con la prova della macchina sul circuito. Si incomincia facendola andare avanti ed indietro ed infine le luci. Tutto ok.
 
PASSO 9
Dopo aver verificato il corretto funzionamento della loco possiamo incollare la zavorra al telaio con della colla bicomponente (in caso di smontaggio si stacca abbastanza facilmente) per evitare che "balli" dentro la cabina.
Quindi possiamo richiuderla.
 
PASSO 10
Ecco il risultato del nostro lavoro. Possiamo notare come il decoder sia poco visibile dentro la cabina.
 


Dai un voto a questa pagina:

Rating: 2.7/5 (63 votes cast)

(Unobtrusive) AJAX Star Rating Bar Homepage


Ricerca personalizzata
DCCWorld

Informazioni

Home
Iniziare con il DCC
FAQ
Eventi
News

Recensioni

Centrali Digitali
Decoder
Accessori Digitali
Software
Impianti Digitali

Guide

Digitalizziamo le Loco
Database Rotabili
Programmazione CV
Progetti Digitali
Intellibox Bus - Loconet
Il mio sistema digitale
Cablaggi

Documenti Utili

Informazioni Tecniche
Glossario Digitale
Manuali Prodotti
Video

Risorse

Contatti
Forum
Chat
Links
Lo Staff di DCCWorld
RSS